Programmi

BeethovenOpus18

Integrale dei Quartetti op.18 

1770-2020. Nell’anniversario dei 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven ci apprestiamo a festeggiare con l’esecuzione dell’integrale dei sei quartetti dell’opera 18.
Composti tra il 1798 e il 1800 e stampati per la prima volta nel 1801, questo set di quartetti rappresenta idealmente il compimento dell’epoca classica e contemporaneamente l’inizio dei fermenti futuri. Una pietra miliare dunque che si inserisce nel nostro percorso di studio storicamente informato: un principio che orienta sia lo studio delle partiture, operata sulla base di un’attenta ricostruzione delle fonti, sia le scelte esecutive. Perché comprendere oggi un’opera del passato, e comprenderla nella sua eterna attualità, non può che passare dalla restituzione ad essa della sua antica voce.

A London Symphony

Musiche di Haydn, Cirri, Sacchini

I palcoscenici londinesi  tributarono sempre grande successo alle opere di Haydn. Le sinfonie da lui scritte nella capitale inglese ebbero una risonanza tale da indurre l’impresario Salomon a riproporle al grande pubblico in versione da camera per archi e flauto; il progetto che presentiamo le affianca a quartetti sia di Haydn stesso che di altri autori che vissero la Londra di fine settecento.

Paris 1804

Musiche di Cherubini,  Reicha, Dauprat

Fu nel 1804 a Parigi che  Luigi Cherubini compose le sue sonate per corno e quartetto. Da qui parte il fil rouge che collega i tre compositori inclusi nel programma, che gravitarono nella capitale francese nella prima metà del XIX secolo.
I quintetti per corno e archi di Cherubini, Reicha e Dauprat compongono il nuovo cd Passacaille, che proponiamo per la prima volta su strumenti originali assieme al cornista Alessandro Denabian www.denabian.com

Quartetti d’Italia

Musiche di Donizetti, Nardini, Rauzzini, Giuliani, Giorgetti, Cambini, Bertoni e altri.

La produzione più conosciuta dei compositori italiani tra diciottesimo e diciannovesimo secolo è preminentemente operistica.
Questo progetto è il frutto delle nostre ricerche dedicate a tracciare un profilo della letteratura per quartetto d’archi degli autori del nostro paese, rimasta nell’ombra dei grandi capolavori del tempo.
Valorizzare e riportare in palcoscenico questi brani è per noi una sfida importante, e una delle nostre principali peculiarità.

Don Giovanni allo Specchio

ritratto di un seduttore

scritto e interperetato da Roberto Salemi
Musiche dal Don Giovanni di Mozart

Da Ponte, Byron, Tirso de Molina, Kierkegaard, Moliere, Bernard Shaw, Rostand, Zehenter e tanti altri hanno parlato, inventato, plasmato nel tempo, la figura di un eroe ambiguo e del suo destino in un modo o nell’altro fatale: Don Giovanni. Mentre la trascrizione settecentesca per quartetto d’archi, dell’opera di mozart, ripercorre le armonie e le arie di quella giornata tragica in un’ atmosfera da camera, il servo Leporello, sopravvissuto agli eventi, con le parole dei poeti cerca di raggiungere il luogo dell’anima del suo padrone ormai  defunto, trascinato negli inferi.
Trailer

Francesco Benucci star dell’Opera Buffa a Vienna

Musiche di Mozart, Paisiello, Cimarosa, Martin y Soler, Salieri

La gloriosa carriera di Benucci, il basso buffo prediletto di Mozart, inizia in Italia, a Livorno, città natale del cantante, nel 1768 e prosegue all’interno dei confini nazionali, toccando i maggiori centri di produzione operistica dell’epoca, fino al 1783 quando venne chiamato a Vienna.
Nel 1795 si stabilì a Firenze dove proseguì la sua attività e nella quale trascorse il resto della sua vita. Proprio dal Fondo Pitti, la biblioteca musicale dei Granduchi di Toscana, custodita nel Conservatorio di Firenze, abbiamo estratto le trascrizioni per quartetto delle arie più significative interpretate dal celebre basso (Blasio, Figaro, Don Bartolo Guglielmo, Axur, Leporello, Conte d’Almaviva, Barone Cricca, e Tita), e con l’ausilio di una voce narrante si avrà modo di ripercorrere la vita e i successi di uno tra i più importanti protagonisti dell’universo operistico della seconda metà del Settecento.

Repertorio

JUAN CRISOSTOMO DE ARRIAGA (1806 – 1826)

  • Quartetto n°1 in re minore

LUDWIG VAN BEETHOVEN (1770 – 1827)

  • Quartetto op.18 – n°1 in fa maggiore
  • Quartetto op. 18 – n°2 in sol maggiore
  • Quartetto op. 18 – n°3 in re maggiore
  • Quartetto op.18 – n°4 in do minore
  • Quartetto op.18 – n°5 in la maggiore
  • Quartetto op.18 – n°6 in sib maggiore

FERDINANDO BERTONI (1725 – 1813)

  • Quartetto n°1 in si bemolle maggiore

LUIGI BOCCHERINI (1743 – 1805)

  • Quartetto op. 2 n°1 in do minore
  • Quintetto per 2 violini, viola, violoncello e contrabbasso op. 39/1 G.377
  • Quintetto per flauto e archi n°2 in sol minore

GAETANO BRUNETTI (1744 – 1798)

  • Quintetto per fagotto e quartetto d’archi n. 6 op. 2

NORBERT BURGMULLER (1810 – 1836)

  • Quartetto n°4 op.14 in la minore

GIUSEPPE CAMBINI (1746 – 1825)

  • Quartetto op. 29 – n°5 in sol maggiore

JOSE’ AVELINO CANONGIA (1784 – 1842)

  • Concerto n°1 in sol minore – Premier Concerto pour la Clarinette ou Quatuor seulement

LUIGI CHERUBINI (1760 – 1842)

  • Sonata per corno ed archi n°1 & n°2 in fa maggiore

GIOVANNI BATTISTA CIRRI (1724 – 1808)

  • Quartetto op. 13 – n°6 in mi minore
  • Sestetto per flauto e archi in re maggiore

LOUIS FRANCOIS DAUPRAT (1781 – 1868)

  • Quintetto per corno op. 6 n°3 in mi bemolle maggiore

GAETANO DONIZETTI (1797 – 1848)

  • Quartetto n°13 in la maggiore
  • Quartetto n°15 in fa maggiore
  • Quartetto n°17 in re maggiore

TOMMASO GIORDANI (1730 – 1806)

  • Quartetto op. 8 – n°4 in la maggiore

FRANCESCO GIULIANI (1760 – 1820)

  • Quartetto n°2 in sol maggiore
  • Quartetto n°3 in sol minore

CHARLES-LOUIS HANSSENS (1802 – 1871)

  • Quartetto in Do minore

FRANZ JOSEPH HAYDN (1732 – 1809)

  • Quartetto op. 20 – n°5 in fa minore
  • Quartetto op. 33 – n°5 in sol maggiore
  • Quartetto op. 55 – n°1 in la maggiore
  • Sinfonia n°104 “London” in re maggiore vers. Salomon per quartetto e flauto

JOSEPH MARTIN KRAUS (1756 – 1792)

  • Quartetto op.1 n°6 in sol maggiore

VINCENZO MANFREDINI (1737 – 1799)

  • Opera integrale dei sei quartetti per archi

WOLFGANG AMADEUS MOZART (1756 – 1791)

  • Quartetto kv 157 in do maggiore
  • Quartetto kv 421 in re minore
  • “Don Giovanni” vers. per quartetto d’archi

PIETRO NARDINI (1722 – 1793)

  • Opera integrale dei sei quartetti per archi

GIOVANNI PAISIELLO (1740 – 1816)

  • “La Passione di N. S. Gesù Cristo” vers. per quartetto d’archi di G. F. Mosel

AMILCARE PONCHIELLI (1834 – 1886)

  • Quartetto in mi maggiore

VENANZIO RAUZZINI (1746 – 1810)

  • Quartetto n°6 in do maggiore

ANTONIN REICHA (1770 – 1836)

  • Quintetto per corno in mi maggiore

ANTONIO SACCHINI (1730 – 1786)

  • Quartetto n°5 in sol maggiore
  • Quartetto n°6 in la maggiore

FRANZ SCHUBERT (1797 – 1828)

  • 5 Minuetti e 6 Trii D. 89
  • 5 Danze Tedesche con Coda e 7 Trii D. 90
  • Ottetto D. 803 in fa maggiore

JOHAN BAPTISTE VANHAL (1739 – 1813)

  • Opera integrale dei sei quartetti per oboe ed archi

CARL MARIA VON WEBER (1786 – 1826)

  • Quintetto per clarinetto e archi op.34 in si bemolle maggiore

PAVEL WRANITZKY (1756 – 1808)

  • Quartetto op. 26 – n°1 in si bemolle maggiore